Seleziona una pagina
Reggio Calabria Fashion Week, la mia esperienza

Reggio Calabria Fashion Week, la mia esperienza

Ciao amici! Come state?

Oggi voglio raccontarvi la mia esperienza a Reggio Calabria, dove sono stata ospite d’eccezione in occasione di due eventi all’interno dell’International Fashion Week: sono stata madrina durante le sfilate al Teatro Cilea e il giorno successivo ho presentato il mio libro Il Vino & Le Rose presso lo showroom Laruffa – Luppino.

Mi sono venuti a prendere i ragazzi del fantastico team de Il Metropolitano all’Aeroporto dello Stretto e mi hanno accompagnata all’albergo Civico 83 nel centro di Reggio Calabria. Prima di prepararmi per l’intensa giornata e per la kermesse, ho espresso il desiderio di visitare il Museo Nazionale della Magna Grecia per vedere i Bronzi di Riace, unici al mondo. Per chi non li conoscesse, sono due statue di bronzo del V secolo A.C. considerate tra i capolavori scultorei più significativi dell’arte greca. Sono rimasta a bocca aperta davanti alla loro maestosità, tanto che mi hanno trasmesso una sensazione di vigore e potenza, che mi ha fatto affrontare le giornate di lavoro con entusiasmo rinnovato.

Sono andata al Teatro Cilea dove ho conosciuto il mio staff, che mi ha seguita durante la preparazione. Siamo andati nei camerini, dove ho provato diversi abiti, per poi scegliere quello che ho indossato per la grande serata, organizzata dalla Camera Nazionale Giovani Fashion Designer: una creazione mozzafiato del giovane stilista Antonino Cedro, molto sexy, con fiori rossi ricamati sulle trasparenze. Il make up è stato invece realizzato dalla truccatrice Valentina Priolo, che ha optato per uno smokey eyes e per un rossetto rosso Gucci. Io preferisco il trucco naturale, ma per questa occasione ho fatto uno strappo alla regola.

Durante la premiazione, presentata dalla presidente Alessandra Giulivo, si sono alternati sul palco del Teatro Cilea numerosi stilisti con le relative collezioni. Sono rimasta colpita dalla bellezza delle modelle. Credo fermamente che le donne calabresi siano le più belle al mondo. Tra i presenti il giovane sindaco della città Giuseppe Falcomatà che ha consegnato i cinque Golden Muse Awards. Io ero seduta in prima fila. Mi sono divertita molto tra musica, sfilate, luci e coreografie pirotecniche. Ad un certo punto mi hanno chiamata sul palco per parlare della mia esperienza nel mondo dello spettacolo.

Dopo la premiazione ci siamo spostati al Piky, un locale molto alla moda sul lungomare di Reggio. C’è stata qui una grande festa e dopo la cena tutti a ballare, tra moda e glamour. Quando sono a Roma non vado mai in discoteca, non amo la confusione, anzi mi mette un certo imbarazzo. Succede anche a voi o vi galvanizzate?

Sono tornata in camera abbastanza presto (solo le DUE) poichè la mattina seguente avevo le prove con attrici e musicisti. Dopo le prove mi hanno portata a mangiare un gelato in quella che è considerata la gelateria più buona d’Italia, da Cesare. Nel pomeriggio direzione Davidà Atelier per scegliere l’abito della serata. A guardare tutti quegli abiti da sposa mi è venuta voglia di convolare a nozze.

Nel tardo pomeriggio, alle 19, inizia l’evento che mi vede protagonista. Mi sono commossa nel momento in cui una giovane attrice ha interpretato un monologo scritto da me, Dico si dico no, sotto le note di Cavatina di Stanley Myers, colonna sonora tratta dal film Il Cacciatore. Durante la presentazione de Il Vino & Le Rose sono intervenuti i giornalisti Fabrizio Pace, Katia Germanò e Sonia Costa che mi hanno intervistata. Un pubblico molto partecipe e interessato col quale mi sono poi soffermata e ho interagito facendo dediche e foto.

Dopo l’evento tutti a cena e tutti a nanna, il giorno dopo avevo l’aereo. Torno a Roma con Reggio Calabria nel cuore. Ogni viaggio che intraprendo mi arricchisce da un punto di vista artistico, culturale ma anche umano, perchè ho la fortuna di incontrare persone che mi fanno sentire amata, grazie al loro calore. D’altra parte, noi italiani siamo conosciuti per il nostro senso di ospitalità, senza parlare del buon cibo, delle opere d’arte, del mare.

In aeroporto al ritorno dalla Reggio Calabria Fashion Week

 

 

Stylist: Antonino Cedro

Trucco: Gucci

Location: Reggio Calabria